About

Glenda Cinquegrana, ritratto di Renato Buontempo

Glenda Cinquegrana, ritratto di Renato Buontempo.

Glenda Cinquegrana, figlia di un gallerista napoletano, comincia a lavorare nell’arte sin da giovane, aiutando suo padre nel lavoro di galleria. Trasferitasi a Milano nel 2003, lavora prima con Luigi De Ambrogi in galleria Pack, e poi con Giampaolo Abbondio, come res­pon­sa­bi­le delle vendite. Nel 2006, dopo il dottorato di ricerca in campo economico, apre la sua galleria, Glenda Cinquegrana: the Studio in uno spazio molto particolare nel centro di Milano. Da sempre interessata alle nuove proposte, lavora con molti artisti italiani e internazionali.

Lavorando con artisti giovani e meno noti, si impegna nella promozione, organizzando con loro mostre ed eventi, conferenze in col­la­bo­ra­zio­ne con enti pubblici, come la Provincia ed il Comune di Milano, e as­si­cu­ran­do loro la partecipazione a fiere importanti nello scenario milanese come la MIA art fair, o a manifestazioni inter­na­zio­na­li come il Salone del Mobile. Nel giugno 2014 è promotrice e organizzatrice di una mostra dedicata all’arte giovane italiana che si tiene a Basilea, in contemporanea con la fiera di Art Basel. La galleria Glenda Cinquegrana: the Studio è attiva fino al dicembre 2014.

Da quella data in poi  la galleria si trasforma in Glenda Cinquegrana Art Consulting in una nuova sede in Zaccaria 4. A partire da quella data si occupa attivamente anche di consulenza per aziende in progetti di arte e comunicazione. Nel novembre 2016 apre The Art Incubator, contenitore di attività didattiche e formative sull’arte contemporanea, con un’attenzione particolare per la fotografia.

Da sempre interessata alla divulgazione culturale, in questi anni ha anche effettuato attività giornalistica, collaborando con giornali italiani ed riviste internazionali. Al momento ha una sua rubrica mensile di arte contemporanea su Forbes Italia.